Horse riding paths in North-West Sardinia

La Sardegna è famosa per i suoi cavalli. Accanto all’allevamento dei cavalli, si è sviluppata l’equitazione. Tutta la costa tra La Ciaccia e Castelsardo è percorribile a cavallo. Segnaliamo 5 maneggi più o meno vicino a casa che offrono itinerari molto diversi tra loro
  1. Tra le escursioni più alla portata partendo da BluLatte ci sono quelle sul delta del fiume Coghinas, organizzate dal Circolo Ippico vicino alle Case Vacanze “Sa Fiorida” vanno da 1 ora a una giornata intera: passeggiate in spiaggia e nella pineta di San Pietro, lungo la costa tra La Ciaccia e Castelsardo ed anche nell’entroterra, sul Monte Ossoni (tra La Ciaccia e Castelsardo) che con i suoi 348 metri  regala una buna panoramica del golfo dell’Asinara.
  2. Un altro maneggio molto vicino si trova  presso il Parco San Giovanni a Viddalba. L’associazione “Amici del Cavallo”  organizza corsi di equitazione e tutto ciò che occorre per garantire delle stupende escursioni a cavallo attraverso le colline Viddalbesi dotate di innumerevoli punti di ristoro per degustare gli ottimi vini locali accompagnati salumi e formaggi di rara qualità.
  3. Un altro agriturismo dove noleggiare cavalli è l’Agriturismo Ruspina a pochi chilometri da Castelsardo da cui si può raggiungere facilmente il Monte Ossoni.
  4. L’agriturismo Istulargiu offre numerosi percorsi  sul monte Istulargiu e nei dintorni.
  5. La zona di Erula è interessante per i boschi e per gli scorci sul Lago Coghinas.  Un percorso di 7 km parte è SA MELA – SU BALLARIANU. Partendo dall’abitato di Erula, percorrere la strada provinciale n. 2 Erula – Sa Mela, quindi svoltare a destra in prossimità del bivio della Madonnina. Si percorrono in salita circa 2 km di strada asfaltata, dopodichè si arriva sulla cima del monte Sa Ruinosa dal quale si può apprezzare un bellissimo panorama boschivo composto da essenze tipiche della vegetazione sarda miste a pini ed abeti introdotti recentemente. Particolarmente suggestivi sono pure gli scorci verso il lago Coghinas sul versante 24 Chiesa campestre a Sa mela – Erula, che possono ammirarsi seguendo le diverse piste realizzate per le opere di rimboschimento, percorrendo le quali ci si addentra nel bosco e si ha modo di visitare tutta la zona. Per attraversare tutto il crinale proseguire nella sterrata a destra e dopo circa 3 chilometri riprendere la strada asfaltata per un altro chilometro. A questo punto, svoltando nella sterrata a sinistra si arriva all’area di sosta della fonte “Sa Ruinosa”; proseguendo invece nella sterrata a destra si scende lungo il versante che porta in località “Su Ballarianu”, dove si può apprezzare un paesaggio caratterizzato dalla presenza di una fitta macchia mediterranea, composta prevalentemente da mirto, corbezzolo e lentischio. Il percorso termina dopo 2 km ricollegandosi alla strada provinciale n. 2 alla periferia dell’abitato di Erula. È un percorso ideale per escursioni in bicicletta, a cavallo o per un picnic.
  6. Agriturismo Monte Entosu (Sedini) dispone di cavalli utilizzabili per compiere delle escursioni e l’Agriturismo S’Ammutu (Nulvi) organizza su richiesta escursoni a cavallo. Un percorso consigliato è quello SU SASSU – PIANUEDERAS – SAN PANCRAZIO di 9 km. Dalla strada provinciale n. 17 Tergu -Nulvi, svoltando a sinistra all’altezza del chilometro 9 in direzione Nulvi si segue il tracciato di una vecchia mulattiera che attraversa un’area dove il paesaggio è caratterizzato dall’alternarsi di campi coltivati a cereali con splendide sugherete dal fitto sottobosco e dove è possibile ammirare esemplari secolari di leccio e roverella. La mulattiera che si percorre è asfaltata soltanto per i primi 500 mt, dopodichè si svolta a sinistra e si prosegue per altri 500 mt fino al termine del tratto asfaltato. Si arriva quindi in prossimità di un bivio e si prosegue prendendo la sterrata a sinistra. Dopo 3 km la mulattiera raggiunge un altro bivio dove bisogna svoltare a destra e proseguire per altri 3 km. A questo punto si raggiunge un ponticello che attraversa un piccolo fiume e, oltrepassato questo, andando ancora a destra si arriva alla chiesa di San Pancrazio. Lungo il percorso, è possibile visitare diversi nuraghi che si trovano a breve distanza dalla mulattiera. NOTA: Il 12 maggio viene organizzata la festa campestre e viene offerto a tutti i partecipanti un pranzo a base di pietanze tipiche.

Post Media Link

verolax